In offerta!

Riscoprire l’autorità + CD

Come educare alla libertà


Valutato:
 
0 out of 5
(0 recensioni dei clienti)

Autore:
ISBN: 9788867730810

18,00  15,30 


Aggiungi al carrello
epub Digital Format (download)
Questo libro è disponibile anche in versione digitale (epub)
Puoi acquistarlo qui.


Lo trovi in: , , .

Pagine: 232
Data pubblicazione:

Educare alla libertà è forse il compito più alto che può assumersi un essere umano. Un compito cui siamo chiamati dall’amore che abbiamo per i nostri figli, i nostri alunni, i giovani che stiamo traghettando verso il futuro.
Spesso si intende la libertà come libertà di fare e si dimentica che la principale fonte di benessere è la libertà di essere noi stessi fino in fondo.
In questa visione un’educazione autorevole non limita la libertà, ma la fa crescere in quanto fornisce gli strumenti per lo sviluppo della volontà e permette di acquisire una disciplina interiore che rende forti nei confronti della vita.

 

Una società che ha al centro dei suoi progetti il bene di bambini e ragazzi deve recuperare il valore della relazione, quel luogo di benessere che permette di sentirsi accolti, compresi e non soli. Il calore umano, l’affetto, l’accoglienza, il riconoscimento della propria individualità, il rispetto, sono beni dal valore incommensurabile la cui presenza getta le basi per essere felici.
Riportare al centro la relazione significa invertire la tendenza della modernità che sta invece sacrificando sempre più questo fondamentale fattore di salute, significa permettere ai nostri giovani di acquisire quelle competenze che li renderanno uomini liberi e sicuri di loro stessi.
Se percorreremo questa strada, daremo ai nostri figli la possibilità di esprimere il loro pieno potenziale e creare un mondo migliore.

 

In allegato un CD contenente:
– Audiolibro integrale in mp3. Lettura di Moro Silo. Durata: 7h 09’ 38”
– Ebook del libro in formato epub
– Intervista video all’autore. Durata: 1h 02’

 

 

Prefazione di Catia Trevisani

Gino Aldi, medico, psicoterapeuta e padre, con questo libro propone una riflessione profonda su un tema che tocca una larga fascia della società: genitori, educatori, insegnanti, terapeuti. Il tema dell’educazione, o meglio il tema dell’educazione alla libertà, viene sviluppato in relazione alla riscoperta dell’autorità.
In questo momento sociale la libertà personale viene proclamata come primo valore, ma spesso è difficile capire veramente cosa si voglia intendere con tale termine. Per lo più si intende che ognuno deve poter essere libero di agire come meglio crede, il più possibile svincolato da ogni tipo di autorità.
A uno sguardo attento non può certamente sfuggire il pericolo del caos e dello sviluppo di un forte egocentrismo e individualismo che alla lunga portano sofferenza e senso di solitudine.
La valorizzazione della persona, dell’adulto come del bambino, è stata certamente una grande conquista degli ultimi anni, ma come sempre è importante uno sguardo non solo alla singola parte ma anche all’intero di cui essa fa parte. Ecco che allora la libertà del singolo si scontra con i bisogni e la libertà degli altri, per cui è necessario un adattamento, una capacità di ascolto, un’abilità di mediazione che, attraverso la rinuncia all’ego, guadagna la gioia della relazione e della condivisione.
Imparare questo è imparare a diventare persone adulte, esseri liberi che sanno fronteggiare le situazioni della vita, che sanno essere se stessi anche in situazioni avverse, cosa che non può avvenire automaticamente; di qui l’importanza dell’educare.
L’autore propone di educare alla libertà attraverso l’addestramento a una sana e costruttiva disciplina interiore che si sviluppa grazie all’aiuto di una figura adulta consapevole, che non rinuncia al compito di educare. Lasciar correre è più facile che porre dei limiti e dei contenimenti, dire “sì” e accontentare il bambino o il ragazzo nell’immediato è più facile, non crea conflitto, ma alla lunga nasce nel cuore dell’educando la sensazione di essere abbandonato a se stesso, di essere solo, senza una guida sicura, il che nel tempo porta a sviluppare un senso di frustrazione e rabbia molto più grande di quella che poteva essere prodotta da un semplice “no”.
Dunque l’educazione autorevole non è nemica della libertà. Al contrario, essa vuole esserne il principale garante. È importante sottolineare che è la qualità della relazione che rende un atto autoritario positivo o negativo, mentre il bambino che gradualmente viene educato a essere libero, è felice di obbedire a chi lo ama, è un bambino che si è esercitato nella “ginnastica della volontà”, che ha guadagnato la padronanza di sé, che si prepara a diventare un ragazzo sereno e un adulto realizzato.
“Lasciar fare quello che vuole al bambino che non ha sviluppato la volontà è tradire il senso di libertà”, scriveva la Montessori.
Nel delicato equilibrio tra l’attenzione ai reali bisogni del bambino e al rispetto per essi, e la fermezza nel contenerne gli eccessi si crea il rapporto affettivo che gradualmente conduce alla libertà e alla capacità di autorealizzazione.
Il timore di sbagliare può essere il più grande nemico, al punto da paralizzare anche l’educatore più attento e sincero, ma l’errore più grande è certamente privare i bambini e i ragazzi di ciò a cui hanno diritto: l’educazione. Potranno tollerare qualche sbaglio, si potrà riparare chiedendo scusa quando serve; l’importante è non rinunciare a educare anche quando è difficile e richiede impegno, tempo ed energia. Come sempre, tutto ciò che si offre si riceve poi doppiamente, e la qualità della relazione che si viene a creare è certamente una delle più grandi soddisfazioni che può vivere un essere umano.

 

 


Autore

Gino Aldi: medico-chirurgo, si laurea presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II nel 1990. Si specializza in psicoterapia presso la SIPI (Società Italiana di Psicoterapia Integrata). Dal 1991 svolge l’attività di psicoterapeuta dell’individuo, della coppia e della famiglia. Ha fondato Zetesis, una cooperativa sociale che promuove la ricerca in ambito educativo e la prevenzione del disagio psicologico. È formatore per insegnanti e genitori

Tutti i libri di Gino Aldi

Anteprima


Video


Recensioni


Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Riscoprire l’autorità + CD”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

enea
©2019 Edizioni ENEA - P.IVA 12129600156 - info@edizionienea.it - Tel. +39 329 6046560
ENEA è un marchio della SI.RI.E. SRL Milano P.IVA 12129600156 sede in Milano Ripa di Porta Ticinese, 79 20143 Milano

PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY | | NOTE LEGALI | ACCESSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI